lunedì 24 aprile 2017

LA STORIA DELLA NOSTRA GIULIA SU 'CONFIDENZE'

Molti mi considerano una mamma speciale. Io non lo credo. Credo invece di avere una figlia speciale, Giulia. La sua nascita ha riempito la casa di gioia e colori.

Sin dall’età di quattro anni Giulia è entrata in terapia all’Anffas Ostia Onlus, dove abbiamo incontrato persone meravigliose con cui si è instaurato un rapporto di fiducia. Troviamo sempre sostegno, disponibilità e attenzione. Ci hanno aiutato a superare molte barriere che non dovrebbero esistere.

La storia della “nostra” Giulia, la sua battaglia vinta contro il pregiudizio e il bullismo e una grande famiglia Anffas Ostia Onlus. Uno splendido quadro dipinto su 'Confidenze', settimanale della Mondadori, dal grande Federico Toro!

lunedì 10 aprile 2017

LICEO DEMOCRITO E ANFFAS OSTIA. OK A PROTOCOLLO PER ASSISTENZA STUDENTI CON DISABILITÀ

Il liceo Democrito di Casal Palocco e Anffas Ostia Onlus hanno siglato un protocollo d’intesa sperimentale per migliorare l’assistenza agli alunni con disabilità garantendo al personale scolastico e Ata (amministrativo, tecnico, ausiliario) e ai famigliari un percorso formativo sulle normative dell’assistenza di base.

“L’importanza del protocollo - sottolinea la dirigente scolastica del Liceo Democrito, la professoressa Paola Bisegna - è aver trovato una soluzione ‘umana e creativa’ a un problema normativo. In questo modo cerchiamo di tutelare sia il ragazzo con disabilità, sia il lavoratore dipendente che così può acquisire importanti competenze, sia l’istituto che può garantire alle famiglie e al ragazzo un’adeguata assistenza. Siamo molto felici di questo lavoro che riteniamo eccezionale”.

lunedì 3 aprile 2017

AUTISMO E LAVORO, IL NOSTRO LORENZO CE L’HA FATTA

Nella giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo Rai News e Repubblica hanno approfondito una tematica che a noi sta molto a cuore, l’inserimento lavorativo dei ragazzi con disabilità intellettiva e i problemi al compimento dei 18 anni. 

Per farlo hanno raccontato la storia del ‘nostro’ Lorenzo che ha seguito un corso professionale per barman organizzato da Anffas Ostia Onlus e oggi ha un contratto in una società di ristorazione.

domenica 2 aprile 2017

AUTISMO E LAVORO: “PIÙ CORSI PER AVVIARE RAGAZZI AL LAVORO”

Qual è realmente la situazione dei ragazzi e delle famiglie con un figlio con sindrome dello spettro autistico? 

Roma Today, in occasione della giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo, “lo ha chiesto a Ilde Plateroti presidente di Anffas Ostia Onlus che ormai dal 2007 porta avanti un progetto sull’autismo tra i più avanzati d’Italia e corsi di formazione professionale e piani di formazione di inserimento lavorativo per ragazzi con sindrome dello spettro autistico”.

venerdì 31 marzo 2017

AUTISMO E SCUOLA. “PROTOCOLLI ANFFAS VENGANO ISTITUZIONALIZZATI”

“Una delle problematiche più importanti è l'inserimento del ragazzo in classe” spiega Ilde Plateroti, presidente Anffas Ostia Onlus (Associazione Nazionale di Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale) a Repubblica

“Le insegnanti, non per colpa loro, spesso non hanno gli strumenti per 'gestire' un alunno autistico. Molte volte purtroppo la soluzione diventa l'aula di sostegno che isola e alimenta la frustrazione del ragazzo”. 

Per questo da anni l’Anfass si batte per stipulare con le scuole protocolli per la formazione gratuita delle insegnanti e l'affiancamento di educatori professionali. “Questo” prosegue Plateroti “nel rispetto dei ruoli, facilita l'inclusione scolastica del ragazzo e migliora le relazioni con i compagni. Una pratica che andrebbe istituzionalizzata".

mercoledì 15 marzo 2017

CONOSCERE L'AUTISMO

Oggi non si fa che parlare di autismo. Ma qualcuno ha mai provato a chiedere a una famiglia quali sono le difficoltà che vive quotidianamente? Le battaglie da combattere e vincere e chi insieme a lei porta avanti queste battaglie di civiltà?

Maddalena De Bernardi, bravissima giornalista di Donna Moderna, l'ha fatto intervistando il presidente di Anffas Ostia Onlus, Ilde Plateroti, e la mamma di Lorenzo, uno dei nostri barman.

Ne è nato un bellissimo articolo che finalmente parla di autismo da un altro punto di vista e dà speranze a tanti genitori. 


lunedì 6 marzo 2017

LA STORIA DELLA 'NOSTRA' ELEONORA SU VANITY FAIR

Eleonora ha 11 anni e vive a Roma. Per la prima volta, lo scorso Natale ha chiesto il regalo che desiderava: un pupazzetto a forma di delfino. Lo porta con sé, lo tiene accanto quando va a dormire. Per la sua mamma, Giulia, anche questo è un traguardo. «Adesso anche lei ha il suo oggetto transizionale. In genere i bambini ne scelgono uno quando hanno tre o quattro anni, lei l’ha fatto dopo, ma è comunque un progresso».

Eleonora è nata con la sindrome di Williams, conosciuta anche come «sindrome dei bambini con gli occhi a stella». È una malattia genetica rara, che colpisce circa un bambino su 10 mila, e non è degenerativa. Consiste in un disordine neurocomportamentale congenito, dovuto alla delezione del cromosoma 7, e non è ereditaria. Interessa diverse aree dello sviluppo, tra cui quella cognitiva, quella del linguaggio e quella psicomotoria. Alle volte, alla nascita, comporta problemi cardiaci.